Sport

Il Canosa Calcio pareggia anche con la capolista Manfredonia

Al San Sabino termina 2-2

Calcio
Canosa lunedì 20 gennaio 2020
di Sabino Del Latte
Canosa Calcio
Canosa Calcio © n.c.

E’ un Canosa Calcio che non smette di sorprendere quello che domenica 19 gennaio ha fermato la capolista Manfredonia sul 2-2. Dopo il pareggio ottenuto contro la Sly United, i ragazzi di mister Ricucci si ripetono ancora una volta, regalando ai propri tifosi un’altra grande soddisfazione.

Mentre contro la squadra barese gli ofantini avevano solo difeso la rete realizzata nei primi minuti di gioco senza rendersi più pericolosi, contro i sipontini giocano a viso aperto e per poco non sfiorano l’impresa.

Mister Ricucci, orfano degli squalificati Landolfi e Ieva e degli infortunati Iacobone e Abruzzese, schiera i suoi con un collaudato 4-3-3 con Crisantemo fra i pali, retroguardia difensiva composta da Valentino, Ujka, Manasterliu e Paradiso, mediana con Amorese, Cassano e Strippoli e trio d’attacco composto da Palmitessa, Zambetta e Patruno.

Nonostante una squadra piena zeppa di under, i canosini fin da primi minuti di gioco fanno ben comprendere quali saranno le loro intenzioni grazie ad un buon palleggio, seppur non sempre finalizzato al meglio.

La prima palla gol capita sui piedi di Amorese che calcia debolmente, mentre al 25’ è Palmitessa con un destro da fuori area, a finalizzare una buona azione di gioco sull’asse Valentino- Patruno per l’1-0.

Al 35’ il Canosa Calcio realizza il 2-0 con Patruno che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, insacca per il doppio vantaggio.

A sorpresa gli ofantini si ritrovano sopra di due reti ma nel finale di prima frazione, il Manfredonia realizza con Telera la rete del 2-1, che manda le squadre negli spogliatoi a bere un thè caldo.

La ripresa si apre con il pareggio sipontino a opera di Terrone che ristabilisce la parità dopo due minuti dall’inizio del secondo tempo. Il Manfredonia cerca la via della rete in più di un’occasione senza però trovarla ed anzi, resta in dieci per l’espulsione di Telera, a causa di una evidente gomitata ai danni di Palmitessa.

Al contrario, sono proprio gli ofantini a sfiorare la rete del nuovo vantaggio prima con Di Molfetta, la cui conclusione sfiora il palo, e poi con Patruno, che a tu per tu con l’estremo difensore ospite, tenta un pallonetto senza trovare pronta realizzazione.

Il “San Sabino” si conferma ancora una fortezza e così, dopo aver fermato la nuova capolista Sly United sull’1-1, anche il Manfredonia è costretto ad accontentarsi del pareggio. Dopo aver affrontato le prime due della classe, ad attendere gli ofantini domenica prossima fuori casa ci sarà la terza forza di questo campionato e cioè la Vigor Bitritto.

I risultati della 19a giornata vedono Il Castellaneta espugnare il campo del Grottaglie 1-2, il Don Uva Bisceglie pareggiare fra le mura amiche contro il Noicattaro 1-1, il Conversano imporsi 1-0 sul Capurso, lo Spinazzola fare altrettanto sul Ginosa 7-2 ed in conclusione la Sly United e la Virtus Bitritto espugnare i campi rispettivamente di Apricena per 1-5 e di Rutigliano 1-3.

La nuova classifica vede la Sly United capolista a quota 50, seguita dal Manfredonia a 48 e dal Bitritto a 42, mentre il Canosa continua a mantenere una distanza di sicurezza sulla zona play-out con 23 punti all’attivo, a più tre sulla zona rossa.

MISTER RICUCCI: "Ottima prestazione in virtù delle tante assenze e di una squadra piena di under. Peccato per come sia maturato il pareggio, poiché abbiamo preso la rete del 2-1 su una punizione dubbia e la rete del pareggio a pochi minuti dall’inizio del secondo tempo, sempre su palla inattiva. Avremmo potuto addirittura vincerla ma va bene così.”

Lascia il tuo commento
commenti