sport

Big match per il Canosa Calcio in casa del Borgorosso Molfetta

Intervista al presidente Giuseppe Tedeschi

Calcio
Canosa sabato 09 febbraio 2019
di Sabino Del Latte
Canosa calcio
Canosa calcio © n.c.

E’ indubbiamente uno dei momenti migliori che negli ultimi anni, il Canosa Calcio e i propri tifosi stiano attraversando. L’entusiasmo è tanto, la squadra è carica e le aspettative sono numerose.

I rossoblù si trovano nella posizione di classifica che più gli compete dopo aver attraversato un periodo non proprio esaltante. Il peggio sembra passato ma si sa, i pericoli sono sempre lì dietro l’angolo.

La stagione prosegue e tutti sperano e si augurano che il Canosa possa continuare a dare soddisfazioni a chi ogni domenica la segue. I numeri dei canosini sono molto chiari e ci mostrano una rosa competitiva, attualmente terza in classifica a quota 44 punti con ampi margini di crescita. Il rendimento casalingo è soddisfacente con 22 punti totalizzati, mentre ottimo è anche quello esterno con altrettanti ventidue punti totalizzati e con il terzo miglior rendimento di questa speciale classifica dietro le corazzate Manfredonia e Sly United.

In fase realizzativa c’è stata una netta ripresa grazie agli innesti invernali e alla prolificità del tandem Caputo- Ardito. Sono 40 le reti realizzate, sorrette da un egregio impianto difensivo con 14 reti subite, meglio addirittura del Manfredonia. Insomma, numeri alla mano questo Canosa può ambire a qualcosa di importante ma non bisogna esaltare troppo il collettivo perché come in ogni squadra, ci sono anche i lati negativi. Quello dei rossoblù, a detta del proprio allenatore, è la poca cattiveria sotto porta e l’incapacità di gestire meglio i novanta minuti.

Un aspetto che va sicuramente migliorato, in vista del big match di domenica in casa della quinta forza di questo campionato e cioè il Borgorosso Molfetta. I padroni di casa sono a meno dieci punti dai nostri beniamini a causa del loro scarso rendimento esterno, a differenza di quello interno che è il loro punto di forza. Infatti, su ventisette punti a disposizione ne hanno collezionati venticinque, a dimostrazione di quanto siano fondamentali per questa squadra le mura amiche.

Altro punto di forza è l’attacco con 45 reti realizzate, mentre non si può dire la stessa cosa dell’impianto difensivo con 24 reti subite, dieci in più dei canosini. Il Borgorosso Molfetta è ancora in lotta per la terza posizione e vincere domenica darebbe entusiasmo e più speranze in vista del mese di fuoco che aspetta il Canosa. I molfettesi possono vantare nella propria rosa giocatori come Cubaj con 11 reti realizzate e come Campanale con 9 reti realizzate.

E’ di questi giorni inoltre la notizia dell’acquisto di Corrado Uva e della cessione di Paparella. Insomma, ci sarà da lottare e da combattere per cercare di uscire indenni dalla trasferta di Molfetta. Fondamentale sarebbe per i nostri beniamini tenere a debita distanza il Borgorosso, poiché subito dopo ci saranno da affrontare le due corazzate del girone e cioè il Manfredonia fra le mura amiche e la Sly United in terra barese. Il programma della 20a giornata del campionato di Prima Categori vedrà fra le altre anche il big match fra Manfredonia e Sly United, con i primi costretti a vincere per coltivare le speranze di una promozione diretta.

Lo Stornarella sarà di scena invece fra le mura amiche contro il Molfetta, come anche il Foggia Incedit contro il Modugno e il Sannicandro contro la Gioventù Calcio Cerignola. Completano il quadro della giornata Andria- Nuova Daunia e Ideale Bari- Manfredonia Football Club.

Alla vigilia del match, abbiamo intervistato il presidente Giuseppe Tedeschi, che analizza il momento della squadra e il futuro prossimo.

GIUSEPPE TEDESCHI:” Sono soddisfatto dell’andamento della squadra perché è ovvio che se uno decide di voler far qualcosa in qualsiasi campo pensa e vuole ottenere sempre il meglio. Ciò che volevamo ottenere dalla sessione invernale di mercato, per il momento lo stiamo ottenendo perché siamo passati dai meno cinque punti rispetto alla terza posizione, all’attuale nostra presenza in terza posizione della classifica a più nove sullo Stornarella e a più dieci sul Borgorosso Molfetta.

Le cose negative se ci sono non le si vuole vedere, ma penso che in questa squadra lati negativi non ce ne siano. La nota positiva è che alla vigilia di questi big match, ci troviamo nella migliore posizione possibile. Domenica ci aspetta una trasferta difficilissima.

Noi andiamo lì per vincere, non dobbiamo avere paura di nessuno. Siamo gli unici ad aver fermato la Sly United e di questo ce ne vantiamo. Noi vogliamo assolutamente vincere anche se i nostri avversari hanno il miglior rendimento interno dell’intero raggruppamento; forse è arrivata l’ora di cercare di sfatare la legge dei grandi numeri.

E’ una partita come le altre, i giocatori sanno che devono andare in campo per vincere, consapevoli del fatto che nessuno si sarebbe mai aspettato di arrivare a questo match con un più dieci in classifica. E’ un vantaggio che non va sperperato e vincendo potremmo distanziarli ancora di più a meno tredici punti.

Infine, vorrei fare un appello a tutta la tifoseria canosina: sono due mesi che non disputiamo una partita in casa e il prossimo match fra le mura amiche ci vedrà ospitare il Manfredonia. Certo, è necessario pensare prima al Borgorosso Molfetta ma in occasione del match contro i sipontini, faremo una giornata pro-Canosa dove gli abbonamenti non varranno.

Colgo quindi l’occasione per invitare tutti i tifosi ad accorrere numerosi allo stadio. Abbiamo bisogno anche del vostro sostegno. Forza Canosa!”

Lascia il tuo commento
commenti