Calcio a 5

La Playled Canosa vince e convince: Diaz Bisceglie sconfitta a domicilio 3-4

Il resoconto della partita

Altri Sport
Canosa lunedì 02 novembre 2020
di Sabino Del Latte
Playled canosa
Playled canosa © Marcello papagni

Testa, cuore e gambe. La Playled Canosa c’è, batte ancora un colpo e porta a casa i secondi tre punti stagionali grazie ad una grande prova di squadra con l’unione d’intenti a fare la differenza.

Nella prima trasferta stagionale, i ragazzi di mister Lodispoto vendono cara la pelle uscendo vincitori da un incontro di certo non facile al cospetto di una Diaz Bisceglie che ha provato fino all’ultimo sì a riagguantare la contesa ma che poi al fischio finale ha dovuto soccombere al sodalizio canosino 3-4.

In un campionato cadetto che si preannuncia scoppiettante, i rossoblù sembrano essere in grado di poter dire la loro ma sarà il tempo a dirci se quanto affermato poc’anzi continuerà a corrispondere alla realtà dei fatti. Il quintetto iniziale scelto da mister Lodispoto è composto da La Rocca, Termine, Josè David, Pacheco e Rago. Mister Di Chiano risponde invece con D’Addato, Russo, De Cillis, Cassanelli ed Elia. L’avvio dell’incontro è tutto di marca biscegliese con Elia che dopo neanche un minuto scheggia la traversa.

I padroni di casa approcciano meglio il match e dopo il vano tentativo di De Cillis, si portano in vantaggio con l’ex di turno Elia che dopo aver smarcato due avversari, mette a sedere anche La Rocca depositando a porta sguarnita l’1-0.

La Playled Canosa però reagisce: Pacheco imbecca Termine indisturbato al centro dell’area ma quest’ultimo calcia clamorosamente fuori. Poco dopo ci prova Sasso ma anch’esso spreca da due passi. Con il passare dei minuti, il pressing degli ospiti si fa sempre più insistente con prima Rago che si vede respinto il proprio tentativo da D’Addato e poi De Cillis che per poco non manda la sfera nella propria porta.

La Diaz fatica ad uscire dalla propria area di rigore ma quando lo fa, in contropiede, per poco non raddoppia con La Rocca costretto a fare gli straordinari su De Cillis. Il derby pugliese appare sempre più vibrante da ambedue le parti e anche Cassanelli, anch’esso ex di turno, si iscrive all’elenco degli errori sotto porta da matita rossa. Sul capovolgimento di fronte però, è il Canosa A5 a riportare il risultato in parità con Termine che raccoglie il tentativo di Pacheco terminato sul palo e con un tap-in realizza l’1-1.

A 50’’ dal termine della prima frazione, i rossoblù si portano addirittura in vantaggio con Josè David che su lancio millimetrico di La Rocca aggancia la sfera, se la porta sul sinistro e dal limite dell’area, complice anche un po’ di fortuna, realizza la rete dell’1-2. Conclusosi i primi venti minuti di gioco, la ripresa si incendia fin da subito con ancora Josè David che direttamente da calcio di punizione realizza la rete dell’1-3 dopo appena un minuto e mezzo.

Gli ofantini riescono a gestire meglio la sfera e quando possono, riescono quasi sempre nell’intento di punire la disattenta fase difensiva biscegliese. La maggiore solidità della Playled Canosa sembra essere di maggior spessore e per poco sempre capitan Josè David non realizza la quarta rete di giornata. Se da una parte Elia torna a farsi vivo dalle parti di La Rocca colpendo un legno da posizione defilata, dall’altra Rago a tu per tu con D’Addato si vede murato il proprio tentativo.

I rossoblù, sul più bello, peccano di attenzione e Iodice, su assist di De Cillis, riapre l’incontro per il 2-3. Le frequenti irregolarità della Diaz Bisceglie portano però al sesto fallo e alla possibilità di tiro libero che Josè David, dopo l’iniziale parata di D’Addato, realizza di testa in tap-in per il 2-4. Tutto sembra incanalarsi verso i giusti binari ma a due dal termine il solito Elia sfrutta un passaggio involontario e realizza il 3-4. Il finale di gara è tutta all’insegna della sofferenza ma al fischio finale è vittoria per la Playled Canosa.

L’intero roster sembra essere sempre più in crescita: nonostante qualche piccolo passaggio a vuoto, il quintetto canosino è apparso sempre in palla, vivo e pronto a controbattere colpo su colpo. Per comprendere però le reali ambizioni del sodalizio del patron Lamonaca ci vorrà ancora un po’di tempo e pazienza.

Prossimo incontro per capitan Josè David & C sabato prossimo fra le mura amiche contro il Mirto C5: quale miglior occasione se non questa per poter continuare a confermare quanto fatto vedere fino a questo momento?

DIAZ BISCEGLIE: D’Addato, Di Gregorio, Di Pierro, Sasso, S.De Cillis, Russo, Elia, Cassanelli, Iodice, F.De Cillis, V.Sinigaglia, M.Sinigaglia. All.Di Chiano

PLAYLED CANOSA: La Rocca, Saulle, Raimo, Dellatte, Rago, Pacheco, Colasuono, Termine, Patruno, Josè David, Angiulli, D’Elisa. All. Lodispoto

MARCATORI: 2’30’’ Elia, 15’ Termine, 19’15’’ Josè David, st 1’30’’ 13’ Josè David, 9’30’’ Iodice, 18’ Elia

Lascia il tuo commento
commenti