Calcio a 5

Playled Canosa disattenta, Futsal Capurso vince 5-10

I rossoblù deludono le aspettative

Altri Sport
Canosa domenica 01 dicembre 2019
di Sabino Del Latte
Playled Canosa
Playled Canosa © n.c.

Cade fra le mura amiche la Playled Canosa di mister Vito D’Ambrosio che dopo la sconfitta in terra molisana in casa del Campobasso, è costretta a cedere il passo ad una tonica e concreta Futsal Capurso che porta a casa l’ennesimo risultato utile consecutivo e si conferma vice capolista.

I rossoblù deludono nettamente le aspettative e sono costretti a soccombere a causa dei numerosi errori difensivi che hanno caratterizzato ogni azione da rete subita. Gli ofantini non dispiacciono dal punto di vista del possesso palla e della fase offensiva al contrario invece di quella difensiva e di disimpegno che li vede sin dall’inizio della regular season, alquanto deficitari.

La Futsal Capurso dal canto suo non fa altro che sfruttare in maniera intelligente gli errori dei padroni di casa e grazie anche alla sua compattezza, sbanca il Palazzetto dello Sport di Canosa.

L’inizio di partita è a favore degli ospiti tant’è che dopo appena due minuti di gioco, è il disimpegno errato di Josè David che rischia di essere pagato a caro prezzo con Rotondo che però vede la sua conclusione terminare sul palo.

Poco più tardi è ancora Rotondo, indisturbato da calcio d’angolo, a vanificare un’altra ghiotta occasione mentre la prima conclusione a rete dei rossoblù porta la firma di Rago, il quale però non inquadra lo specchio della porta. Intorno a metà frazione, gli ofantini aumentano i giri del motore con Josè David che serve a Vivaldo un assist più che prelibato, con quest’ultimo però che spreca da pochi passi.

L’occasione vanificata è solo il preludio alla rete che arriverà poco più tardi con Rago che una volta recuperata palla, serve a Duque un pallone da appoggiare semplicemente in rete per l’1-0. Forti del vantaggio, i canosini cercano di indirizzare l’incontro sui giusti binari, ma il Capurso non ci sta e prima sfiora la rete con Rotondo e poi la realizza con Campagna che su ribattuta porta il risultato sull’1-1.

Passa solo un giro di lancette e ancora Campagna da banda destra, trafigge Diviccaro per la rete dell’1-2. La Playled Canosa sembra alle corde e prima della fine dei primi venti minuti, vede gli ospiti realizzare l’1-3 con Rotondo che dopo la smanacciata di Diviccaro, insacca la sfera in rete.

Se il copione del primo tempo vede un Canosa molto disattento, quello della seconda frazione non cambia di una virgola tant’è che bastano quattordici secondi per assistere all’1-4 a firma ancora una volta di Rotondo con un facile tap-in.

I ragazzi di mister D’Ambrosio hanno però una reazione di orgoglio e prima accorciano grazie ad una autorete di Campagna e poi riaprono definitivamente la contesa con la rete su punizione di Josè David. Le imprecisioni continuano al contempo a regnare sovrani e così Patruno perdendo palla in fase di impostazione, regala a Garofalo la palla del 3-5.

La squadra barese è ben compatta ma è sull’unica sbavatura di giornata che Rago riesce a procurarsi un calcio di rigore con capitan Josè David che prontamente realizza spiazzando Stasi per il 4-5.

Al peggio alle volte non c’è mai fine e il Capurso allunga sfruttando ancora uno svarione dei padroni di casa con Mazzilli per il 4-6, mentre è Rotondo con la sua personale tripletta a portare lo score sul 4-7. Ci pensa Garofalo a portare la contesa sul 4-8 mentre è Duque a cercare di tenere a galla la squadra canosina con il 5-6.

Mister D’Ambrosio si gioca la carta del quinto di movimento che non porta però i frutti sperati poiché prima ancora Garofalo con la sua terza marcatura e poi Mazzilli a 34’’ dal termine, fissano il risultato sul definitivo 5-10. Brusca sconfitta per il sodalizio rossoblù che nell’arco di sette giorni, vede le proprie ambizioni leggermente ridimensionate per quanto i play-off siano ancora ampiamente a portata di mano.

Per quanto concernono invece le statistiche, abbastanza eloquente risulta essere il dato delle reti realizzate(50, secondo miglior attacco) in confronto a quello delle reti subite(44, seconda peggior difesa). Insomma, la squadra paga una disastrosa fase difensiva e forse, solo correggendo ciò, potrà effettuare il definitivo salto di qualità.

Lascia il tuo commento
commenti