A cura di Francesco Suriano e Vincenzo Matarrese della Consulta provinciale degli studenti della BAT

Coronavirus, un anno dopo il Lockdown

Il parere degli esperti sugli effetti della prima chiusura generale in Italia

Canosa lunedì 22 marzo 2021
di La Redazione
Lockdown un anno dopo
Lockdown un anno dopo © n.c.

È stato possibile realizzare un proposito dei rappresentanti della Consulta provinciale degli studenti della BAT con il supporto del gruppo “Oltre l’urlo”, che riunisce giovani in “fermento” che hanno a cuore i temi cari al territorio e generosamente hanno messo a disposizione l’attrezzatura tecnica.

I rappresentanti di Consulta, coordinati dalla prof.ssa Carmela Ponzone (referente provinciale della Consulta degli studenti di Bari e BAT), dal prof. Antonio Rago dell’Ufficio scolastico provinciale e dalla dott.ssa Mariella Cagnetta, redattrice della rivista Exit della Consulta provinciale degli studenti di Bari e BAT, si sono impegnati a realizzare una video-intervista ad alcune figure professionali di spicco della Provincia, che hanno offerto interessanti spunti di riflessione personali su come la pandemia ha completamente rivoluzionato il modo di vivere e lavorare.

L’intervista ha messo in evidenza le conseguenze e i danni che il SARS-CoV-2 ha causato a tutti e, soprattutto, ha offerto alcuni suggerimenti utili.

Sono stati analizzati vari punti a partire dall’aspetto economico e occupazionale, presentato dal dott. Vincenzo Suriano, commercialista di Andria.

Successivamente, sono intervenuti due psicologi: la dott.ssa Gabriella Ieva di Andria e il dott. Geremia Capriuoli, consigliere dell’ordine degli psicologi Puglia e dirigente presso l’ASL BAT, che hanno esposto gli effetti sulla sfera emotiva e sociale.

Dai pareri dei professionisti è emerso che in Italia la pandemia da covid-19 ha provocato ingenti perdite ad alcune attività particolarmente colpite, quali le agenzie di viaggio (-51%), gli alberghi (-47%) e la ristorazione (-33%) e ha spinto l’ormai vecchio mondo tradizionale verso lo sviluppo di strumenti digitali che “oggigiorno sono entrati sempre più spesso a far parte della quotidianità” così come ha affermato il consulente aziendale.

In conclusione, sono state poste in evidenza le problematiche relative alla limitazione dei rapporti sociali durante i vari lockdown, subita in questo faticoso periodo.

Vi auguro che sappiate trasformare le difficoltà legate alla pandemia in opportunità”: questo il messaggio del dott. Suriano che vogliamo trasmettere a tutta la comunità dei giovani, per tornare a guardare al futuro senza farsi travolgere dai problemi, sfruttando l’occasione a proprio vantaggio per crescere, cambiare modus operandi e acquisire nuove skills utili nel mondo del lavoro.

Lascia il tuo commento
commenti