Politica

Politiche Sociali, Petroni (Dir. Italia): "Poca importanza al settore"

"L'incapacità dell'Amministrazione 5 Stelle colpisce ancora i Servizi Socio Assistenziali della Città"

Politica
Canosa lunedì 11 novembre 2019
di La Redazione
Maria Angela Petroni
Maria Angela Petroni © nc

Di seguito le dicharazioni della consigliera comunale Maria Angela Petroni in merito all'erogazione dell' Assegno al nucleo, il cosiddetto contributo per il terzo figlio, erogato dallo Stato per il tramite del Comune ai cittadini che ne hanno diritto.

"Purtroppo,per le inadempienze dell'Ente locale, ancora una volta a scontare questi ritardi e a farne le spese sono sempre le fasce deboli - ha dichiarato -. Più volte ho evidenziato che il settore è allo sbando. Manca una giusta programmazione ed organizzazione.

Manca il personale tecnico: gli assistenti sociali e nessuna sostituzione dell'assistente sociale che si occupava del RED con il fondo del Pon inclusione. L'assessore dei proclami De Mitri, aveva assicurato che dal 2019, il Settore Politiche Sociali sarebbe stato potenziato e che, con le risorse del Fondo Lotta alla Povertà, avrebbero assunto altri assistenti sociali.

L'ufficio è ancora oggi sotto organico - continua Petroni -. Delle promesse di assunzioni non vi è traccia e i Fondi Lotta alla Povertà giacciono inutilizzati da mesi. Anche l'inserimento dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza è in ritardo e non mi risulta siano stati elaborati progetti per promuovere l'inclusone sociale di tali soggetti.

Come sempre l’Amministrazione 5 Stelle continua a dare poca importanza a questo settore, la cui incapacità colpisce ancora i Servizi Socio Assistenziali della Città. L'Assessore De Mitri lancia proclami per dare l’illusione che il cambiamento sia in atto, ma mal si coniugano con la capacità. Si faccia un esame di coscienza, quali risultati ha prodotto, finora, per la città?" - ha concluso.

Lascia il tuo commento
commenti