Il ricordo

Foibe, Casapound ricorda le vittime italiane

Il 10 febbraio ad Andria. Presente una delegazione di Canosa

Politica
Canosa giovedì 07 febbraio 2019
di La Redazione
Locandina
Locandina © n.c.

Il 10 febbraio i militanti di Casapound Barletta-Andria-Trani commemorano l' eccidio degli italiani fiumani, istriani e giuliano-dalmati che tra il 1943 e il 1945 furono uccisi dal maresciallo comunista slavo Tito.


"I nostri fratelli furono gettati anche vivi nelle foibe cioè cavità carsiche con ingresso a strapiombo dopo essere stati torturati e stuprati, con la sola colpa di essere italiani - ha dichiarato Daniele Mancini, responsabile di Canosa di puglia del partito Casapound Italia.

Tanti furono anche gli esuli che dovettero abbandonare le loro terre e di rientro in Italia, non furono neanche ben accolti dai comunisti italiani che pensarono di gettare via i viveri a loro destinati.

Noi saremo presenti ad Andria dove è posto un monumento dedicato a tutti i martiri delle foibe situato nel parco della rimenbranza e commemoreremo tutti insieme questo olocausto italiano. Noi non scordiamo i nostri fratelli!"

Lascia il tuo commento
commenti