Dopo il Consiglio comunale

S.S. 93 Canosa-Loconia, Princigalli: ″Inconcludenza raccapricciante delle Istituzioni″

"Ascoltando la relazione surreale del Sindaco ho avvertito un senso di incredulità, a tratti divertito dal lessico burocratese"

Politica
Canosa domenica 02 dicembre 2018
di La Redazione
s.s. 93
s.s. 93 © n.c.

"CHE LA BUROCRAZIA SIA UN CANCRO PER IL PAESE NON È UNA NOVITÀ
Ingrossa e vive di se stessa e si trasforma in complicati uffici inutili e rapaci, un enorme congegno burocratico che vive di carte lontano dalla realtà. I politici promettono che con il CAMBIAMENTO colpiranno la burocrazia inefficiente ma, ogni volta, sistematicamente ne vengono essi stessi fagocitati." ha dichiarato il consigliere conunale del gruppo misto Enzo Princigalli.

"Ma quanto riferito ieri sera dal Sindaco al Consiglio Comunale sulla interlocuzione per i lavori di allargamento della SS 93 dal 2015 ad oggi tra il Comune di Canosa, l'ANAS, la Regione Puglia e il Ministero delle infrastrutture ha dell'incredibile - ha continuato -. Ascoltando la relazione surreale del Sindaco ho avvertito un senso di incredulità, a tratti divertito dal lessico burocratese che ricordava quella corrispondenza sul terremoto tra i Carabinieri e la Prefettura nella ricerca dei signori Sisma e Mercalli, ed infine un senso di rabbia e dolore pensando alle vittime della Statale 93 e alla indolenza criminale di coloro che dovrebbero adoperarsi per rendere quella strada più sicura.

Anni trascorsi inutilmente a rimbalzarsi le competenze e le coperture finanziarie per la sola progettazione e in mezzo un Sindaco frastornato tra le carte che leggeva con aria rassegnata il racconto incredibilmente vero della inconcludenza raccapricciante delle Istituzioni coinvolte.

Ammetto di essere intervenuto con una certa irruenza ma davvero mi sono chiesto e ho chiesto se non fosse il caso di reagire con un sussulto di dignità per chiedere con forza rispetto per il Comune di Canosa, per i cittadini e gli utenti di quella strada in massima parte lavoratori che rischiano la vita ogni giorno, per le mamme e le vedove che piangono i loro cari, urlando alle teste intorpidite di questi signori che il sangue della prossima vittima ricadrà sulle loro coscienze.

Ho votato ovviamente come tutti i consiglieri comunali presenti per dare al nostro Sindaco l'autorevolezza della massima Assise comunale affinché, come sollecitato nella interrogazione dei consiglieri di centrodestra, venga sottoscritto rapidamente il protocollo con l'ANAS d'intesa con la Regione Puglia per dar seguito finalmente alla erogazione del finanziamento promesso e ho dato la mia disponibilità a partecipare ad un incontro con i due Enti congiuntamente a Francesco Ventola e agli Amministratori Comunali affinché si ponga la parola fine a questa interminabile stucchevole sceneggiata.

Stamattina ho raccolto le impressioni degli amici dell'Associazione Arma Areonautica, impegnati nella sollecitazione delle Istituzioni alla urgente messa in sicurezza della SS93, visibilmente preoccupati per l'impasse registrato durante il Consiglio Comunale di ieri sera e ho condiviso la necessità di promuovere azioni collettive volte a sensibilizzare l'opinione pubblica e le Istituzioni per ottenere risposte serie e urgenti." ha concluso Princigalli.

Lascia il tuo commento
commenti