Eventi

Sul nuovo murales di Casa 28 in via Lucano: "Canosa ha bisogno di bellezza"

Ieri, 4 luglio, è stata presentata la nuova opera di street art dell'artista canosino Piskv. Qualche considerazione.

Cultura
Canosa venerdì 05 luglio 2019
di Dalila Di Gioia
murale in via Lucano
murale in via Lucano © nc

Quando un privato decide di investire le proprie risorse per un'opera di cui potrà fruire tutta la città è sempre bello rendere il giusto merito a questa azione. ieri, 4 luglio, è stato presentato il nuovo murale dell'artista Piskv, commissionato e finanziato dal ristorante Casa 28 in via Lucano, zona castello di Canosa di Puglia.

Per me via Lucano è un luogo del cuore, e prima ancora lo è per mia madre, che lì è nata e cresciuta senza mai tagliare il cordone ombelicale. Quando eravamo piccoli ci portava sempre in quella zona e ci raccontava le storie della sua infanzia, per lei indelebili: ci fermavamo sempre alla fontana di 'chianga scritt' e, come un rituale, bevevamo l'acqua lì, immaginando sempre che, come diceva lei, quando era bambina l'acqua scorreva molto più fresca; poi salivamo verso via Lucano.

Il tempo sembrava essersi fermato, la gente che abitava lì era la stessa di tanti anni prima e ogni volta era come la prima: signori felici, che riaccoglievano il figliol prodigo e raccontavano le storie del passato. Sempre le stesse ma era bellissimo sentirsele ripetere ogni volta.

Quando Nunzia mi ha parlato la prima volta del suo progetto di rivalutazione della zona castello con l'apertura di un'attività commerciale non ho esitato un attimo a dirle che si trattava di un'idea geniale, rischiosa ma geniale e che andava fatta. La strada la conoscevo già, avrei aggiunto un altro posto bellissimo al mio luogo del cuore.

Casa 28 per me lo è diventato, così come per tanti altri canosini, e vico Ticino non è più una stradina abbandonata e piena di erbacce ma un vicolo curato con uno splendido scalone antico. Ecco come un privato arriva dove non arriva il pubblico.

Ieri, 4 luglio, un'altra esplosione di bellezza in pochi metri: l'artista canosino Piskv ha realizzato un murale che riprende scene della tradizione contadina, utilizzando la parete esterna della struttura in via Lucano. Colori caldi, immagini che tutti conosciamo, o perché le abbiamo vissute o perché ce le hanno raccontate. La strada ha un'altra luce, quella di un centro storico che non sopravvive, anzi, vive e gode di ottima salute.

Questo murale è figlio di tante emozioni contrastanti, è il completamento di un percorso importante. E' solo l'inizio di un altro. E' di Casa 28 perché bisogna essere lungimiranti per investire risorse economiche per un'opera che di fatto è di tutti. E' del vicinato, che ha accolto con entusiasmo il progetto; è dei signori che hanno seguito con gioia i lavori seduti sulle loro sedie. E' di chiunque si sia emozionato e abbia versato qualche lacrima di fronte a tanta bellezza, perché "Canosa è piena di bellezza e ne ha bisogno sempre di più... perché di bellezza non si è mai sazi" come mi ha insegnato qualcuno.

Lascia il tuo commento
commenti