Cultura

Maggio dei libri, presentazione di "Pizzica amara" di Gabriella Genisi

Martedì 11 giugno

Cultura
Canosa lunedì 10 giugno 2019
di La Redazione
Locandina
Locandina © n.c.

Le associazioni Club per l'UNESCO di Canosa di Puglia, FIDAPA, Fondazione Archeologica Canosina, OmniArte.it, Pro Loco, Tango Renato – Servizi per l'Archeologia e il Turismo, con il comitato Biblò, in collaborazione con il Museo dei Vescovi "Mons. Francesco Minerva" e sotto il patrocinio del Comune di Canosa di Puglia, Assessorato alla Cultura, hanno organizzato un incontro culturale per presentare il libro 'Pizzica Amara', per la collana NeroRizzoli, di Gabriella Genisi, che si terrà alle ore 19.00 di martedì 11 giugno a Canosa di Puglia(BT) presso le terrazze di Palazzo Iliceto, via Trieste e Trento n.20.

Per l'occasione interverranno: il vice presidente della Pro Loco, Marco Tullio Milanese, lo scrittore Alfonso Pistilli per le letture mentre la book blogger, Luciana Fredelladialogherà con la scrittrice Gabriella Genisi.

Chicca Lopez è la protagonista nel nuovo romanzo di Gabriella Genisi, un personaggio dalle grandi potenzialità non solo noir ma anche umane, che svela il Salento più vero, quello sacro, o forse profano, che nulla ha del fenomeno turistico, ben più noto.

La voglia della Genisi di indagare il sociale partendo da fatti di cronaca, fa sì che le tante storie che si svolgono tra le pagine del romanzo, convergono nella trama principale che parte dall'omicidio cruento di due ragazze minorenni. Ad indagare, appunto, la marescialla dei carabinieri di Lecce, Chicca Lopez, già protagonista di un racconto contenuto nell'antologia "Nero Mediterraneo"intitolato "Operazione Caterina".

Apparentemente forte, sicura di sè, insofferente verso le regole, Chicca è in realtà una ragazza fragile, desiderosa di potersi affidare e rifugiare nella persona che ha accanto. Diversi sono gli argomenti che sottendono la storia principale: innanzitutto una malavita ramificata che inquina e violenta un territorio di rara bellezza, compromettendone le falde con rifiuti tossici; la noia e l'indolenza di vivere degli adolescenti, pronti a qualunque nefandezza per contrastare l'apatia; il potere che offusca le prospettive.

A queste negatività, corrisponde, tuttavia, un'accurata ricerca sul territorio che intriga e affascina il lettore, quando l'autrice descrive la figura della macara; la vera natura delle donne pizzicate dalle tarantole, le tarantate; la natura secolare degli ulivi e della loro simbologia; il fiume sotterraneo Idume che percorre nel sottosuolo le strade di Lecce.

Una vera e propria "chicca letteraria" che susciterà l'interesse dei lettori e di quanti parteciperanno alla chiusura della rassegna "Il Maggio dei Libri"di Canosa di Puglia con l'incontro della scrittrice Gabriella Genisi reduce dalla positiva esperienza al Salone Internazionale del Libro di Torino, la più importante manifestazione italiana dell'editoria.

Lascia il tuo commento
commenti