Un viaggio tra storia e natura per diffondere la cultura del verde

Alla scoperta del Giardino della Minerva e della Certosa di Padula

Si parte da Bisceglie, Trani e Canosa per conoscere due grandi bellezze del Sud Italia. L'hashtag è #inviaggioconMosquito

Cultura
Canosa venerdì 17 maggio 2019
di Marzia Papagna
Fontana Giardino della Minerva
Fontana Giardino della Minerva © n.c.

Curiosità, voglia di stare insieme e amore per la bellezza. L'iniziativa intitolata "In viaggio con Mosquito" è una gita che porta con sé qualche ingrediente in più: l'idea di spostarsi in autobus verso due mete dal carattere culturale altissimo, il Giardino della Minerva di Salerno e la maestosa Certosa di Padula, nell'area del Parco nazionale del Cilento, ha lo scopo di trascorrere una piacevole giornata insieme ai partecipanti, ma allo stesso tempo vuole essere un modo per diffondere la cultura del verde e per conoscere da vicino gli storici giardini italiani con l'auspicio di costruire relazioni che possano contribuire a far crescere il Giardino Botanico Santonio Veneziani. L'associazione di promozione sociale Mosquito, promotrice di questa avventura, è infatti gestore dei giardini Veneziani a Bisceglie, un luogo conosciuto in tutta la provincia per essere rinato grazie a pratiche di integrazione sociale e a interventi volontari che lo hanno reso oggi un luogo simbolo di rigenerazione urbana e cultura.

E mentre lo scorso anno la destinazione del viaggio di Mosquito era Ninfa, il magico giardino recensito dal New York Times, quest'anno ci si sposta verso la più vicina Campania, nella città del sole, Salerno, per visitare uno dei più antichi orti d'Europa. Il Giardino della Minerva, sviluppato su cinque terrazzamenti, a due passi dal centro storico di Salerno, si affaccia sul bellissimo golfo della città. Raccoglie più di 300 specie e si distingue da altri giardini per la sua storia, strettamente legata alla scuola medica salernitana del 1200 e a tutte le leggendarie erbe del giardino dei semplici: il rabarbaro, l'atropa belladonna, l'albero del sangue di drago, il loto e tutta la collazione di piante officinali , medicinali e terapeutiche. Ad attendere il gruppo ci sarà il direttore del Giardino della Minerva, il prof. Luciano Mauro, agronomo e progettista del verde.

Si visiteranno le botteghe del centro antico di Salerno, come gli artigiani del cuoio, tessuti, ceramica e legno, per poi raggiungere la straordinaria Certosa di Padula, riconosciuta patrimonio Unesco nel 1998, un luogo unico considerato tra i complessi monastici più interessanti in Europa sia per la sua architettura che per il livello artistico.

Da Bisceglie verso Salerno, quindi, sabato 25 maggio, alla scoperta di due delle più segrete bellezze del nostro territorio. Il viaggio ha un contributo di partecipazione che può essere versato direttamente online oppure recandosi al Giardino Botanico Veneziani sabato 18 e domenica 19 maggio pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00. Per informazioni: 3274216440 (telefonare dalle 13 alle 14.30 e dalle 19 alle 22.00)

Segue il programma nel dettaglio:

Partenza in autobus da:

- Bisceglie h 05.30 (Piazza VIttorio Emanuele, Calvario)

- Trani h 05.45 (Stadio, via Superga)

- Canosa h 06.30 (viale I Maggio, 17, di fronte all'ex sede dei vigili urbani)

H 09.30 - Arrivo a Salerno, colazione nel centro storico e passeggiata in Via Mercanti

H 10.30 - Arrivo ai Giardini della Minerva con visita guidata

Pausa pranzo a km 0

H 15.30 - Certosa di Padula. Inzia il tour!

H 18.00 - Partenza da Padula verso casa

(Il rientro è previsto verso le 22.00/22.30)

Lascia il tuo commento
commenti