Eventi

Il Bene Nostro, presentato a Canosa il libro di Giuliano Volpe

L'evento rientra nel Maggio dei Libri organizzato dalle associazioni Club per l’UNESCO di Canosa di Puglia, FIDAPA, Fondazione Archeologica Canosina, OmniArte.it, Pro Loco, Tango Renato – Servizi per l’Archeologia e il Turismo

Cultura
Canosa lunedì 06 maggio 2019
di La Redazione
Presentazione Giuliano Volpe
Presentazione Giuliano Volpe © Francesco Specchio: Facebook

"Serata intensa con tante persone, tanti amici, a Canosa, al Museo dei Vescovi, per parlare del ‘bene nostro’ (Edipuglia). Molto interesse e grande amicizia nei miei confronti da parte di tutti i canosini." Così Giuliano Volpe ha commentato la presentazione del suo libro "Il Bene Nostro" tenutasi a Canosa, nell'androne del Palazzo Fracchiolla, il 4 maggio 2019.

Prendendo le mosse dalla sua esperienza, tra il 2014 e il 2018, di Presidente del Consiglio superiore ‘Beni culturali e paesaggistici’ del MiBACT, organo al quale ha attribuito un ruolo particolarmente attivo nella recente fase della radicali riforme del patrimonio culturale, Giuliano Volpe affronta una serie di temi, sui quali è intervenuto in vario modo negli scorsi anni e continua a fare sentire la sua autorevole voce: le soprintendenze uniche, i musei autonomi e il sistema museale nazionale, il paesaggio e il turismo culturale, la Convenzione di Faro e la partecipazione dei cittadini, la formazione e la ricerca, le professioni dei beni culturali e il lavoro, l’archeologia pubblica e la gestione dal basso, l’accesso ai dati e la liberalizzazione delle immagini, e molti altri temi ancora dell’articolato e complesso mondo del patrimonio culturale. Tra questi la Fondazione archeologica canosina come esempio di gestione e valorizzazione del patrimonio archeologico della città di Canosa di Puglia.

Sono intervenuti: don Felice Bacco,Monsignore della Cattedrale San Sabino,Sandro Sardella, curatore del Museo dei Vescovi, l’autore professor Giuliano Volpe, ordinario di archeologia cristiana e medievale all’Università di Foggia. A dialogare con l’autore, Luciana Fredella, book blogger per Giallo e Cucina. Per i saluti istituzionali : Mara Gerardi, assessore alla cultura del comune di Canosa di Puglia;Rosa Anna Asselta, presidente FIDAPA; Anna Maria Fiore, presidente Pro Loco; Sergio Fontana, presidente della Fondazione Archeologica Canosina; Renato Tango, amministratore della Tango Renato – Servizi per l’archeologia e il turismo; Susanna Pastore per il Comitato Biblò; Brigida D'Elia per il Club per l'UNESCO Canosa.

Questo libro è, soprattutto, la testimonianza viva di un ininterrotto impegno militante e di una forte passione culturale e civile da parte di un archeologo che ha sempre associato la didattica e la ricerca universitaria alla politica culturale.


Lascia il tuo commento
commenti