Presso l’istituto comprensivo "Foscolo-Lomanto" di Canosa di Puglia

La memoria che dura per sempre: un'aula di lettura dedicata a Giorgia Lomuscio

Un bellissimo dipinto tratto da una delle due fiabe dedicate a Giorgia, che la ritrae a bordo di un unicorno, è stato realizzato dai bambini sul muro all’interno dell’aula

Cultura
Canosa giovedì 29 novembre 2018
di La Redazione
La memoria che dura per sempre: un'aula di lettura dedicata a Giorgia Lomuscio
La memoria che dura per sempre: un'aula di lettura dedicata a Giorgia Lomuscio © AndriaLive

Martedì 27 novembre, presso l’istituto comprensivo "Foscolo-Lomanto" di Canosa di Puglia, è stata inaugurata un’aula di lettura che è stata dedicata a Giorgia Lomuscio.

Un bellissimo dipinto tratto da una delle due fiabe dedicate a Giorgia, che la ritrae a bordo di un unicorno, è stato realizzato dai bambini sul muro all’interno dell’aula. Fiabe che vogliono trasformare il dolore in energia positiva che è poi quello che papà Giuseppe e mamma Carla continuano a fare con il sostegno di tanta brava gente che crede nella ricerca e la sostiene. una "missione" che è anche il testamento spirituale lasciato da Giorgia Lomuscio prima di "nascere in cielo". La piccola infatti in un suo tema svolto a scuola scriveva: «Da grande vorrei aiutare la gente bisognosa».

«Vogliamo ringraziare col cuore - ha commentato Giuseppe Lomuscio, presidente dell'Associazione "Tutto per Amore" - la dirigente, Dott.ssa Nadia Landolfi, e tutte le insegnanti e i genitori, per la donazione di circa 50 fiabe. Ci piace parlare ai bambini di Giorgia, aiutare la ricerca attraverso loro, renderli partecipi…anche loro fanno parte del “Popolo degli Englandi”, con il loro aiuto stanno contribuendo a realizzare il nostro sogno».

L’associazione ha organizzato alcuni momenti di lettura della fiaba anche nei giorni prossimi, e cioè il 1°, il 4, il 5, l'11 e il 15 dicembre prossimi presso la scuola elementare canosina, a cui parteciperanno anche gli alunni delle medie.

L'obiettivo, lo ricordiamo, è quello di raccogliere fondi per promuovere la ricerca e la cura, sviluppare interventi a sostegno degli ammalati, creare una rete di informazione sul Sarcoma di Ewing e gli altri tumori che colpiscono i bambini e gli adolescenti.


Lascia il tuo commento
commenti