Un riconoscimento importante

Al Presepe Vivente di Canosa il premio ITALIVE 2019

La rappresentazione è stata realizzata per la prima volta nel lontano 1994. Nel 2019 è giunta alla 16^ edizione, che ha ottenuto il premio patrocinato dal MiBAC

Cultura
Canosa sabato 09 gennaio 2021
di La Redazione
Presepe Vivente Canosa 2016
Presepe Vivente Canosa 2016 © canosalive.com

Nella periferia meridionale di Canosa di Puglia nella Provincia di Barletta-Andria-Trani, in uno scenario suggestivo, a ridosso della chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, nel territorio della Parrocchia Maria SS. del Rosario -Diocesi di Andria-, nasce il Presepe Vivente di Canosa di Puglia, rievocazione storica della nascita di Gesù Cristo.

La rappresentazione del Presepe Vivente, è stata realizzata per la prima volta nel lontano1994, ad opera dei ragazzi dell’Azione Cattolica parrocchiale. Nel settembre 2004, con il coinvolgimento di intere famiglie e parrocchiani, si pensò di rilanciare la manifestazione coinvolgendo circa 150 figuranti e dopo alcuni mesi di preparazione e lavoro, in un’area di interesse archeologico, organizzano una nuova edizione del Presepe Vivente, che ottiene ogni anno un incredibile successo.

I numerosi visitatori, provenienti da città e regioni limitrofe convincono gli organizzatori a proporre ulteriori edizioni. A tal fine, il 10 marzo 2008 si è costituito il Comitato “Presepe Vivente di Canosa di Puglia”, promotore, negli anni, di sedici edizioni.

Nella 16ª edizione del 2019, per la categoria: “Presepi viventi”, al Comitato è stato assegnato il Premio ITALIVE 2019, patrocinato dal MiBAC – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Don Saverio Memeo, parroco della Parrocchia Maria SS. del Rosario e membro onorario del Comitato ha evidenziato che: «L’esperienza del presepe vivente ha fatto crescere il senso di appartenenza alla comunità e come scrive Papa Francesco nella lettera “Admirabile signum” sul significato e il valore del presepe ‘rappresentare l’evento della nascita di Gesù equivale ad annunciare il mistero dell’Incarnazione del Figlio di Dio con semplicità e gioia’ portando, attraverso la rappresentazione del presepe, la bella notizia che Dio è accanto ad ogni persona».

Lascia il tuo commento
commenti