Ieri, 7 novembre

Fiera del Carciofo a San Ferdinando di Puglia, inaugurata la 59esima edizione

A giorni verrà avviato l'iter per il riconoscimento del marchio IGP al Carciofo del Tavoliere Meridionale

Cronaca
Canosa venerdì 08 novembre 2019
di La Redazione
Inaugurazione Fiera del Carciofo 2019 a San Ferdinando di Puglia
Inaugurazione Fiera del Carciofo 2019 a San Ferdinando di Puglia © nc

Contenere i costi ma elevare la qualità dell'offerta. E' la scommessa vinta dall'amministrazione di San Ferdinando di Puglia che ieri sera, giovedì 7 novembre, ha inaugurato la 59esima edizione della Fiera nazionale del Carciofo e del Prodotto Ortofrutticolo. Nella storica sede di piazza della Costituzione, un trionfo di colori, profumi e sapori grazie ai magistrali allestimenti degli stand curati dalla ditta Carpe Diem srl che, aggiudicataria di un contratto triennale, ha accettato di ridurre i propri costi senza tuttavia incidere sulla qualità e professionalità del servizio. Un'organizzazione di alto livello per questa edizione che, non a caso, ha richiamato in fiera anche le aziende più prestigiose del territorio, da qualche tempo assenti.

"Si tratta di aziende e marchi noti a livello nazionale e internazionale, che non hanno più bisogno della nostra vetrina - ha precisato il sindaco Salvatore Puttilli - ma che tornano ad esporre per un ritrovato senso di orgoglio e di appartenenza ad un territorio come il nostro, che ha dato tanto al settore ortofrutticolo. Il nostro obiettivo per quest'anno era proprio questo, concentrarci sulla valorizzazione delle nostre eccellenze e in tale direzione abbiamo lavorato. Voglio ringraziare in particolare il consigliere delegato all'organizzazione della Fiera, Fabio Capacchione, per l'ottimo e incessante lavoro svolto in questi mesi".

Presenti al taglio del nastro, fra le autorità istituzionali, l'europarlamentare Raffaele Fitto, il Vice Presidente del Consiglio regionale Giandiego Gatta, il Presidente della Provincia BAT Bernardo Lodispoto e numerosi Sindaci e Consiglieri regionali. La Fiera Nazionale del Carciofo di San Ferdinando di Puglia ha preso quindi il via ieri sera sotto i migliori auspici e vantando già un primo risultato storico, inseguito da decenni: a giorni, infatti, verrà avviato l'iter per il riconoscimento del marchio IGP del Carciofo del Tavoliere Meridionale, progetto al quale partecipano, oltre a San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli (che hanno la primogenitura del Carciofo violetto) anche comuni come Canosa di Puglia, Cerignola e i Comuni dei Cinque Reali Siti.

Corposo e variegato il programma della manifestazione che proseguirà fino al 10 novembre, alternando convegni specialistici, laboratori per le scuole, show cooking e workshop. Non mancheranno momenti di spettacolo e musica, concentrati soprattutto nella serata finale, in concomitanza con l'assegnazione del 50° Premio Carciofo d'Oro alle personalità individuate dalla Commissione presieduta dal consigliere comunale Pino Zingaro, i cui nomi restano al momento top secret, come da tradizione. In tale occasione, è previsto anche l'intervento del Sottosegretario alle Politiche Agricole Giuseppe L’Abbate.

Quattro giornate da non perdere, quindi, per gli operatori del settore ma anche per tutti coloro che hanno voglia e curiosità di riscoprire la genuinità dei prodotti tradizionali e unici del nostro territorio: San Ferdinando di Puglia vi aspetta!

Lascia il tuo commento
commenti