La novità

A Canosa uno sportello di contrasto al gioco di azzardo patologico

Inaugurato il nuovo servizio che opererà sia ad Andria, in via Quarti 11, che a Canosa, presso la parrocchia Santa Teresa, in via Duca D'Aosta, 12

Attualità
Canosa venerdì 15 novembre 2019
di La Redazione
Uno sportello di contrasto al gioco di azzardo patologico presso Casa acc. S.M. Goretti
Uno sportello di contrasto al gioco di azzardo patologico presso Casa acc. S.M. Goretti © AndriaLive

"Rimetti al centro la tua vita!" recita così lo slogan riportato sulla brochure informativa del nuovo sportello di contrasto al gioco di azzardo patologico, inaugurato ieri, in casa Accoglienza Santa Maria Goretti, che opererà sia ad Andria, in via Quarti 11 (presso Casa Acc. S.M. Goretti) che nella città di Canosa di Puglia (presso la parrocchia Santa Teresa, in via Duca D'Aosta, 12).

Una nuova emergenza ed urgenza sociale che ha richiamato l'attenzione della Diocesi di Andria, la quale ha voluto dare una risposta concreta a questo "grido d'aiuto" di numerose madri, mogli, ma anche figli e amici di persone deboli che sono incappate in questa nuova forma di dipendenza patologica. Ieri alla presenza di S. E. Mons. Luigi Mansi e alla presenza del direttore della casa di accoglienza di via Quarti, don Geremia Acri, è stato inaugurato il nuovo sportello a supporto di questa nuova forma di povertà economica e sociale nella settimana in cui si celebra la terza Giornata mondiale delle Povertà.

Lo sportello si rivolge ai giocatori patologici (giovani, minori e anziani che presentano elementi di vulnerabilità), ma è anche un supporto alle famiglie, agli insegnanti, agli esercenti, ai medici e alle parrocchie. Lo sportello, supportato dai Volontari della casa di accoglienza Santa Maria Goretti, si avvarrà di un equipe socio psico pedagogica al fine di garantire supporto alle famiglie che vivono quotidianamente con la problematica del gioco d'azzardo; offrirà inoltre tutoraggio domiciliare, accompagnamento educativo, tutoraggio economico e di supporto nella gestione del denaro; prima assistenza legale; attività di prevenzione primaria e secondaria.

Le attività principali dello sportello sono finalizzate alla prevenzione, alla presa in carico, alla cura e alla riabilitazione della persona con problemi di dipendenza.

Gli interventi attuati tengono conto di tutti i vari livelli interessati: individuale, familiare, sociale e ciò che concerne l'analisi dei danni economici procurati dall'attività di gioco.

Nel video l'intervento di mons. Luigi Mansi e di don Geremia Acri.

Lo sportello opererà su appuntamenti chiamando al numero 800589346 / 0883.592369 e 320.4799462

Sarà operativo ad Andria in via Quarti, 11 il martedì e il Sabato ore 10 - 12 e il giovedì ore 17-20

Canosa di Puglia, parrocchia Santa Teresa, in via Duca D'Aosta, 12 - Venerdì dalle ore 18 alle ore 20.30

Lascia il tuo commento
commenti