Scuola

Continuità e accoglienza, proseguono le iniziative dell'IC Carella Losito

I bambini che hanno iniziato il loro percorso nella scuola primaria hanno preso per mano i loro compagni della scuola dell'infanzia

Attualità
Canosa giovedì 07 marzo 2019
di La Redazione
Accoglienza
Accoglienza © CanosaLive.com

Il 28 Febbraio si è svolta, presso la palestra del plesso Carella, la manifestazione conclusiva del progetto che ha coinvolto gli alunni di cinque anni della Scuola dell'Infanzia "Carella - Losito" e le classi prime della Scuola Primaria "Carella".


I bambini che hanno iniziato il loro percorso nella scuola primaria hanno preso per mano i loro compagni della scuola dell'infanzia, per rassicurarli e guidarli nella nuova avventura della loro vita.

La Dirigente e le docenti delll'istituto comprensivo continuano a mostrare piena consapevolezza nel dare importanza alla realizzazione di esperienze condivise sia negli obiettivi che nella didattica costruendo, in tale modo, un ponte ideale tra i diversi ordini di scuola per agevolare gli alunni in questo passaggio e per valorizzare le proprie risorse.

Rendere gli alunni consapevoli della continuità del cammino scolastico, superare la paura del passaggio ad un diverso ordine di scuola, promuovere la conoscenza del nuovo ambiente e dei nuovi ritmi di lavoro, condividere momenti di lavoro con compagni anche di età diverse per sviluppare il sentimento di collaborazione, sviluppare il linguaggio per comunicare in modo appropriato le proprie emozioni e i propri sentimenti, favorire lo scambio di esperienze riguardanti l’ascolto di una fiaba, stimolare la logica ed il pensiero computazionale, sono solo alcuni dei diversi obbiettivi previsti per la realizzazione del progetto.

Il tema prescelto dalle insegnanti del plesso Carella, è stato il Carnevale, visto, attraverso la storia di Arlecchino, nel significato più profondo di gioia, solidarietà, amicizia, condivisione attraverso un percorso multidisciplinare che ha visto i bambini coinvolti in attività manipolative e creative, innovative e multimediali, ma al tempo stesso divertenti e coinvolgenti.

Diversi sono stati i laboratori comuni che hanno coinvolto tutti gli alunni e che hanno mostrato pieno coinvolgimento ed entusiasmo.

Si è partiti dal racconto e dalla drammatizzazione della storia di “RE CARNEVALE” , per poi condividere laboratori manipolativi per la realizzazione di maschere di tutti tipi, con l’utilizzo di materiali diversi.

Le insegnanti hanno attuato strategie didattiche di diverso tipo quali il cooperative learning, il learning by doing, attività innovative quali il coding, nella versione uplugged, che stimola il pensiero computazionale, attraverso la realizzazione di immagini in pixel art.


Sono stati realizzati cartelloni e diversi lavoretti: lapbook, cappellini, mascherine e tanto altro.

Associato a tutto ciò non sono mancate attività di ballo e canto per stimolare la percezione del proprio corpo e dello spazio circostante e in particolare ha colpito la pizzica e la tarantella che hanno coinvolto tutti i presenti alla manifestazione.

Gli alunni hanno così vissuto un percorso divertente e coinvolgente che gli ha permesso di prepararsi al nuovo percorso che intraprenderanno il prossimo anno scolastico.

Soddisfatta la dirigente scolastica Amalia Balducci, sempre attenta ai temi dell’accoglienza, della condivisione, dell'inclusione e dell'attuazione di strategie innovative che caratterizzano la progettualita’ del nostro Istituto comprensivo.

Lascia il tuo commento
commenti