La nota

Trasferimento sede Vigili Urbani, Princigalli: "Decisionismo senza ascolto"

Il consigliere comunale: "I cittadini non possono riconoscere l'autorevolezza della Polizia Municipale se vi è continua opera di delegittimazione da parte dell'Amministrazione"

Politica
Canosa domenica 10 giugno 2018
di La Redazione
Enzo Princigalli
Enzo Princigalli © n.c.

Nota del consigliere comunale del gruppo misto Enzo Princigalli:

"Non può esserci sicurezza e controllo del territorio senza un clima di leale collaborazione con la Polizia Municipale. Per citare il Premier Conte occorre ascoltare, eseguire, controllare. Quindi l'ascolto e' preliminare imprescindibile.

I cittadini non possono percepire e riconoscere la dignità, il prestigio e l'autorevolezza degli operatori della Polizia Municipale se vi e' una continua strisciante opera di delegittimazione da parte della Amministrazione per di piu' pericolosa perché determina la sovraesposizione degli uomini migliori, quelli che, nonostante tutto, continuano a svolgere con impegno il difficile lavoro di difesa della legalità in un contesto di generale tolleranza degli abusi.

Non ci si può poi lamentare se la città appare fuori controllo quando si e' corresponsabili di questo clima conflittuale demotivante.

Anche la recente decisione di trasferire la caserma dei Vigili Urbani nella centralissima sede degli Uffici Giudiziari, motivatamente avversata dagli operatori della Polizia Municipale, e' espressione di un decisionismo senza ascolto, senza attenzione e senza rispetto. Sull'argomento avrò modo di ritornare anche per le ricadute gravemente negative di questa decisione sulle prospettive di difesa del presidio giudiziario a Canosa.

Spero che l'Amministrazione voglia sospendere il trasferimento e meditare su un approccio piu' prudente, dialogante e rispettoso."

Lascia il tuo commento
commenti