Sanità

Riorganizzazione PPI, Pd Canosa: "Vertice con i rappresentanti del partito"

La nota dei rappresentati cittadini del Partito Democratico

Politica
Canosa lunedì 16 aprile 2018
di La Redazione
Ospedale Canosa
Ospedale Canosa © n.c.

"Abbiamo appreso dai giornali di come, ancora una volta, le decisioni della politica rischino di abbattersi come una mannaia in modo irreparabile e irresponsabile su un diritto costituzionalmente riconosciuto: sulla possibilità di accesso alle cure sanitarie." A dichiararlo la Segreteria del Partito Democratico di Canosa di Puglia.

È di qualche giorno fa, infatti, la notizia del provvedimento che prevede la chiusura e la riorganizzazione di ben 38 Punti di Primo Intervento in tutto il territorio pugliese.


"La riforma, relativa alla razionalizzazione della spesa sanitaria, era nota sin dallo scorso anno ma la presentazione in Giunta Regionale ha messo tutti in allerta. Ed anche noi della Segreteria del Partito Democratico di Canosa di Puglia ci siamo subito mobilitati per evidenziare, ancora una volta, la vicinanza e la sensibilità ad una simile situazione che tocca la quotidianità dell’intera comunità cittadina.

Il Presidente Emiliano ha assicurato che prima dell’applicazione, la riforma verrà discussa “con assessori e sindaci dei territori interessati” oltre che con i direttori generali delle Asl interessate.

Siamo fermamente convinti che la riconversione (ed in alcuni casi la chiusura) dei PPI in postazioni medicalizzate sia una decisione sbagliata che, per l’ennesima volta, rischia di mettere in ginocchio il già precario sistema sanitario regionale. Ed a questo proposito abbiamo convocato nelle prossime ore un vertice urgente con i rappresentanti provinciali e regionali del nostro partito: con il Segretario Provinciale Pasquale Di Fazio, con i Consiglieri Regionali Filippo Caracciolo e Ruggiero Mennea e con l’Europarlamentare Elena Gentile; dopo il quale sarà nostra premura aggiornarvi in merito."



Lascia il tuo commento
commenti