La nota di Elia Marro, già assessore al Comune di Canosa

Viabilità in zona Canosa alta, Elia Marro: "Progetto della scorsa Amministrazione"

"Si andrà a ridurre la velocità di percorrenza e il rischio di incidenti e pericoli nei pressi dell’incrocio tra via Rizzi e via Borsellino"

Politica
Canosa sabato 12 agosto 2017
di La Redazione
Elia Marro
Elia Marro © CanosaLive.com

Da qualche giorno sono iniziate le prove di segnaletica e a breve i lavori per le nuova rotatoria in Via Falcone, incrocio via Rizzi – via Borsellino, in zona Canosa alta. L’intervento, come dimostra la documentazione (Determinazioni dirigenziali Reg. Gen 1447 del 23/12/2016 IV settore e 1485 del 29/12/2016 V settore), è partito durante l’Amministrazione La Salvia, con il via a tutti gli adempimenti dell’Ufficio Tecnico e del Comando dei Vigili Urbani. È intervenuto a riguardo Elia Marro, già assessore della scorsa squadra amministrativa.

“Ci siamo... dopo mesi di formalità finalmente vediamo i frutti di un duro lavoro partito lo scorso anno. Nonostante i tempi non brevi della macchina amministrativa abbiamo dimostrato che la buona politica può dare risultati concreti senza fini elettorali, non essendo stati candidati alle scorse amministrative – ha dichiarato Marro -. La scorsa Amministrazione si è mossa per avviare questo intervento lo scorso anno, nel 2016. Lo abbiamo fatto in seguito ad una nota di un cittadino che si è rivolto alla politica per segnalare un grave problema e per richiederne la soluzione. Nella nota, in particolare, si legge che un minore, nel tentativo di attraversare la carreggiata di via Falcone usando diligentemente gli attraversamenti pedonali, ha rischiato di essere investito da un veicolo che, sorpassati gli altri veicoli fermi per il transito del minore, ha percorso ad alta velocità la via, intercettando nella traiettoria di marcia del pedone. Questa richiesta non è rimasta inascoltata e ci siamo subito mobilitati a favore della città mettendo su, con l’impeccabile aiuto dei tecnici, questo progetto che andrà a ridurre la velocità di percorrenza della strada e il rischio di incidenti e pericoli nei pressi di quell’incrocio.

Via Falcone, nel tratto di strada compreso tra via Borsellino e Via Generale Rizzi, presenta una ampiezza di carreggiata di circa 20 metri, con doppio senso di marcia, senza spartitraffico centrale; queste caratteristiche – ha spiegato Marro - evidenziano potenziali pregiudizi per gli utenti della strada e in particolare per i pedoni, i quali si espongono, durante la fase dell’attraversamento della carreggiata, alle contrapposte correnti veicolari; tra l’altro nella zona sussiste la presenza di plessi scolastici, della Chiesa di Gesù Liberatore e della Piazza P.A.M. Losito, che convogliano gente e aumentano i rischi di sinistri.

Era dunque opportuno adottare misure integrative alla segnaletica esistente e intervenire con correttivi alla viabilità per potenziare la sicurezza stradale - ha poi concluso Marro -. Motivo per cui tra i dispositivi per la moderazione del traffico c’è la realizzazione di una rotatoria, di attraversamenti pedonali protetti, di canalizzazione dei flussi veicolari e l’installazione e posa in opera di adeguata segnaletica stradale verticale e orizzontale. Un intervento che gioverà a tutta la città. Non si può dire di non aver lasciato i cittadini al sicuro, almeno lungo le strade di Canosa.”

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette