La nota di risposta del presidente ipasvi Bari

Caso Antonelli, Andreula: «Respingiamo l'inaccettabile attacco alla professione infermieristica»

Dopo la lettera inviata a Emiliano da Grazia Di Bari, la risposta: «La designazione del Dott. Antonelli è avvenuta nella piena regolarità della legge e dopo l’espletamento di un bando di selezione interno»

Politica
Canosa sabato 12 agosto 2017
di La Redazione
auto della Asl Bat
auto della Asl Bat © n.c.

La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle di Bari, Grazia Di Bari, ha reso noto di aver avviato una richiesta di chiarimenti al Governatore pugliese, Michele Emiliano per la nomina conferita al Dott. Mimmo Antonelli, (Infermiere Dirigente dell’Asl/Bt) con l’incarico di Direttore del Distretto n.3 (Canosa-Minervino- Spinazzola) avvenuta con delibera del Direttore Generale dell’Asl/Bt.

«La consigliera regionale M5S Grazia Di Bari - commenta Saverio Andreula, presidente ipasvi Bari -, nella sua richiesta sostiene, tra l’altro che: “Quello del Direttore di distretto é un ruolo importante che viene ricoperto da Dirigenti medici che abbiano maturato una specifica esperienza nei servizi territoriali”.

É inaccettabile che la dott. ssa Grazia di Bari, nella sua veste di giurista, non disponga (come si deduce dalle sue affermazioni) delle conoscenze professionali per rilevare che la designazione del Dott. Antonelli, (dirigente sanitario a tutti gli effetti di legge) è avvenuta nella piena regolarità della legge e dopo l’espletamento di un bando di selezione interno all’Asl e che pertanto non presenta nessun profilo di illegittimità e difformità alla vigente normativa nazionale e regionale».

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette