Sport

Palestranatura, sport al Ponte Romano sull'Ofanto

Progetto avviato dalla Delegazione BAT del CONI su scala provinciale

Altri Sport
Canosa giovedì 17 maggio 2018
di La Redazione
locandina
locandina © n. c.

Un nuovo piccolo “esercito” di ragazzi delle classi quinte di scuola primaria, oltre 450, provenienti da Andria, Trani e dalla stessa Canosa, è pronto a invadere l’importante sito del Ponte Romano, del Regio Tratturo e del Mausoleo, venerdì 18 maggio alle ore 9, per fare sport ed attività fisica nella natura.

Definito il programma della quarta delle 5 tappe del Progetto Palestranatura 2018, avviato dalla Delegazione BAT del CONI su scala provinciale, che per questo evento avrà al suo fianco il Comune di Canosa con il suo Assessorato allo Sport, l’Istituto di Secondaria Superiore “Luigi Einaudi” e le Associazioni di Volontariato del territorio.

Un appuntamento davvero speciale che abbina la pratica all’aria aperta delle attività sportive in un luogo naturalmente splendido e quasi unico nel mondo per l’esistenza in ottimo stato del suo Ponte Romano, sul fiume Ofanto.

Saranno i Soci Volontari dell’OER Canosa, dell’Associazione Ponte Romano, della Pro Loco di Canosa di Puglia, della Fondazione Archeologica Canosina, delle Guardie Ecologiche Ambientali e della Guardia Costiera Ausiliaria a fornire l’assistenza logistica, culturale e sanitaria per questo insolito evento ricco di tante sorprese.
Tra le associazioni sportive coinvolte ricordiamo la Pol. Cavallaro di Bisceglie per la mountain bike con Sabino Piccolo e Xmania Andria di Domenico Abruzzese, gli Arcieri del Sud di Barletta per il tiro con l’arco di Vincenzo Lionetti, l’atletica Pro Canosa per la campestre e per l’orienteering il Tecnico Samuele Divincenzo.

Nella giornata di domenica 20 l’attività sportiva sarà invece coordinata dai soci dell’Associazione "Amici del Cammino di Barletta". Una particolare nota di merito, per averne curato al meglio l’aspetto organizzativo, al vicedelegato provinciale Coni Giuseppe Sergio e al fiduciario comunale Riccardo Piccolo.

Lascia il tuo commento
commenti